Schema di economia sostenibile, come quello che volgiono realizzare SpesaSospesa e Assobenefit
Schema di economia sostenibile

Assobenefit e SpesaSospesa.org insieme per un nuovo modello economico sostenibile

Cooperazione, promozione reciproca e iniziative congiunte nel promuovere un nuovo modello economico di sviluppo, improntato ad una sostenibilità integrale, dove al centro dei processi produttivi ed economici viene posto il benessere delle persone e dell’ambiente. È questo l’obiettivo dichiarato da Davide Devenuto, presidente di Lab00 Onlus e ideatore del progetto di solidarietà circolare Spesasospesa.org, in relazione alla partnership con AssoBenefit, l’Associazione nazionale per le società benefit.

L’intento dell’iniziativa lanciata lo scorso anno da Devenuto e da Francesco Lasaponara, vicepresidente di Lab00 Onlus, è creare un circolo virtuoso di economia, solidarietà e sostenibilità, trasformando le eccedenze alimentari e non, in risorsa utile per l’uomo, il territorio e l’ambiente. Una visione in perfetta linea con i principi promossi anche da Assobenefit.

Alla base della partnership tra le due realtà vi è la capacità di muoversi in maniera sinergica per rispondere alla necessità delle imprese nei processi orientati alla sostenibilità, con particolare attenzione all’impatto sociale e ambientale che le stesse sono in grado di generare.
Comitato Lab00 Onlus e Assobenefit, quindi, promuoveranno momenti di formazione/informazione per le imprese in merito alle caratteristiche della legge sulle società benefit e sul modello “SpesaSospesa.org”. La collaborazione permetterà anche di lavorare insieme in attività di ricerca e studio in merito agli indicatori sulla sostenibilità e alla valutazione di impatto.
Come partner strategico, Lab00 Onlus ha scelto la piattaforma blockchain di Regusto che si concretizza nell’utilizzo tecnologico del primo portale della sostenibilità a livello europeo su cui poggia il progetto SpesaSospesa.org. Regusto applica la tecnologia blockchain alla solidarietà attraverso un modello di food sharing for charity innovativo: tutti i passaggi e le operazioni vengono tracciate, rilasciando alle aziende che inseriscono i loro prodotti nella piattaforma i dati utili per il loro bilancio di sostenibilità. Ad esempio, indici di impatto ambientale, come il risparmio di CO2 e acqua, e indici d’impatto sociale come il numero di pasti equivalenti distribuiti. Inoltre, le aziende che decidono di donare beni a rischio spreco/invenduto, potranno usufruire dei benefici fiscali concessi dalla Legge “Gadda” n.166/2016.

Leggi anche: ‘Fame zero’: la tecnologia per contrastare lo spreco alimentare

Un'immagine grafica di SpesaSospesa.org
Un’immagine grafica di SpesaSospesa.org

Il contatore di Spesasospesa.org

Nel primo anno di vita del progetto, sono stati raccolti e tracciati grazie alla tecnologia blockchain:• 
Impatto sociale:726.050 pasti equivalenti distribuiti (indice di impatto CSR generato dalla piattaforma Regusto)• 
Impatto ambientale:36.356 kg CO2risparmiata (indice di impatto CSR generato dalla piattaforma Regusto)• 
Fondi raccolti: Euro 803.000 • 
Prodotti transati in totale: 477 tonnellate (food e non food)• 
% Prodotti donati: 33% •
% Prodotti acquistati: 67% 

+ posts

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Piantine di alberi di xzreoCPO2, diventata ora B Corp
Il successo del pianeta viene dagli alberi: zeroCO2 diventa B Corp