Giovani del Giardino delle Imprese

Imprenditori di domani, i giovani sul tema disabilità con Fondazione Golinelli

50 studenti e studentesse del terzo e quarto anno delle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia, divisi in 10 gruppi, hanno affrontato il tema della disabilità, sviluppando prodotti e servizi innovativi, utilizzando il potenziale offerto da nuove tecnologie e piattaforme digitali per migliorare la quotidianità delle persone diversamente abili.

Sono i protagonisti della settima edizione del Giardino delle imprese, iniziativa ideata da Fondazione Golinelli per dare ai più giovani gli strumenti per diventare imprenditori del domani.

Con diversi background, i partecipanti, provenienti da licei e istituti professionali, hanno seguito e fatto propri, nel processo creativo, i principi del Design for All (DfA), nato per creare ambienti, sistemi, prodotti e servizi fruibili in modo autonomo da parte di persone con disabilità.

Si sono distinti cinque progetti che hanno sfruttato a pieno le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie e dal digitale (Il videoracconto dei progetti è scaricabile da Google Drive a questo link: https://bit.ly/2QRJ4zJ)

Assist Work, un servizio di consulenza lavorativa per le persone con disabilità che cercano un luogo di lavoro inclusivo e adatto alle loro esigenze.

Operazione Lingua Lunga, un’applicazione per persone ipovedenti o affette da cecità (collegata a immagini con tag simili a QR code) da apporre sulle vetrine dei negozi, in grado di trasmettere in forma parlata le informazioni relative all’attività.

Barable, un’applicazione che permette a persone con disabilità motorie di cercare negozi e locali adatti alle proprie necessità, grazie a un sistema di raccolta di informazioni e recensioni con cui la community che utilizza l’app può agire e interagire.

Ultra-Glasses, prodotto rivolto a bambini dai 3 ai 13 anni ipovedenti o affetti da cecità. Si tratta di un paio d’occhiali, capace di rilevare gli ostacoli all’altezza della testa di chi ne fa uso, grazie a un sensore posizionato sulla montatura.

Project Go-Craft, rivolto a bambini e bambine non udenti. Si tratta di un’esperienza centrata sulla manualità: la costruzione di un go-kart di legno tramite un manuale di istruzioni semplice, immediato e pensato per venire incontro alle esigenze di questi bambini.

Il percorso si è svolto online da giugno 2020 ad aprile 2021. Tutti i partecipanti hanno preso parte alla prima fase (da giugno a settembre 2020). Ai ragazzi dei 5 gruppi scelti, Giardino delle imprese ha riservato un secondo step di formazione (da novembre 2020 ad aprile 2021). I team hanno potuto così perfezionare il proprio lavoro con l’aiuto di esperti sul tema dell’accessibilità provenienti da realtà come Fondazione Gualandi, Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza, Centro Documentazione Handicap – Cooperativa Accaparlante e Associazione Onlus La Girobussola.

L’esperienza di questi giovani aspiranti imprenditori è solo all’inizio. Parteciperanno infatti alla Startup Competition Young, iniziativa under 21 in cui i partecipanti si sfideranno su idee innovative utili allo sviluppo sociale, inclusivo e sostenibile del Paese. La competizione si svolgerà al Web Marketing Festival, dedicato all’innovazione digitale e sociale in Italia. Il team di Scuola e Impresa di Fondazione Golinelli continuerà a supportare i 5 progetti nella fase di preparazione alla competizione.

L’edizione 2020/2021 del Giardino delle imprese è stata possibile anche grazie al contributo di: Almavicoo e Legacoop Bologna, a sostegno dell’educazione all’imprenditorialità in ambito sociale, e della partnership con Fondazione per l’Innovazione Urbana e ART-ER Attrattività Ricerca e Territorio.

Anche l’ottava edizione sarà incentrata sul tema della disabilità. Le candidature si apriranno l’ultima settimana di aprile. Al momento è disponibile un form di pre-candidatura a questo indirizzo: https://forms.gle/UgibUZ8CA84aCMMg6

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
bebe Vio nella miniserie online di Sorgenia
Energia: Bebe Vio sostiene stili di vita sostenibili con Sorgenia