Il palinsesto autunnale diventa ‘green’ e va in onda su laF 

Sostenibilità, rispetto per l’ambiente, riduzione dei consumi, ottimizzazione delle risorse, innovazione a impatto zero, nuove organizzazioni sociali e imprenditoriali,  scelte di vita più a contatto con la natura: laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go) dedica spazio a mondi e culture green nel suo palinsesto autunnale con format originali e documentari firmati da reporter internazionali.

Si parte giovedì 8 ottobre con A qualcuno piace Green insieme a Raffaele Di Placido, biologo marino, alla ricerca delle migliori idee green made in Italy, realtà scientifiche, imprenditoriali e sociali a impatto zero. A guidare i temi delle 10 puntate della produzione i principali obiettivi dell’Agenda 2030, sottoscritta nel 2015 dai 193 Paesi dell’ONU. La realizzazione del programma segue le pratiche ecologiche: spostarsi con mezzi di trasporto ecosostenibili, ordinare il cibo su app contro gli sprechi alimentari, caricare le batterie della videocamera con un pannello solare portatile. A documentare il tutto i backstage ‘green’ realizzati dallo stesso Raffaele con la crew. Quando la produzione non riesce a essere 100% green, verranno piantumati nuovi alberi in giro per il mondo, per compensare le emissioni di CO2 emesse dalla troupe.

A novembre il testimone passa ad Arianna Porcelli Safonov con Scappo dalla città. L’ironica e irriverente comedian, performer e autrice di Fottuta campagna, ora al suo esordio da protagonista in tv, va alla scoperta degli italiani che sempre più scelgono di lasciare le grandi metropoli per trasferirsi in campagna, nei borghi e nei piccoli centri. Una scelta per trovare una nuova modalità di vita, più umana, salubre, ecosostenibile e legata alla natura, intraprendendo attività come allevare agnelli o bachi da seta, fare l’apicoltore, produrre miele, vino o fare la guida turistica. Non solo scenari bucolici e gioie: questo nuovo format mostra, fuori da ogni retorica e luogo comune, anche gli aspetti più complicati e controversi del vivere slow nella natura, raccontati e commentati sempre con l’ironia tagliente e feroce della Safonov.

Dalle autoproduzioni alle acquisizioni internazionali: la tv di Feltrinelli continua il viaggio nelle bellezze della Terra e delle difficoltà che sta attraversando attraverso i grandi reportage da tutto il mondo. Accanto ai protagonisti degli ultimi mesi come Simon Reeve, Bill Weir, Antoine Auriol, Corentin de Chatelperron, Philippe Simay, Mikael Colville-Andersen, per l’autunno 2020 da giovedì 3 settembre è tornato l’architetto Jean-Philippe Teyssier con i nuovi episodi in prima tv assoluta di Giardini fantastici e dove trovarli alla scoperta di alcuni dei giardini e dei parchi più belli del mondo, per mettere in luce l’importanza e il valore di questi musei verdi a cielo aperto e della loro preservazione in un mondo sempre più urbanizzato. A novembre prosegue invece il viaggio ecosostenibile su rotaie del giornalista francese Philippe Gougler con le nuove fermate di Incredibili viaggi in treno – Namibia, Colombia, Canada, Spagna, Irlanda e Taiwan – per raccontare le culture e le popolazioni dei Paesi attraverso i loro mezzi di trasporto su binari.

+ posts

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Le Barbie acconciate dai parrucchieri di Alfaparf saranno vendute a favore di Dynamo Camp
Alfaparf crea look originali per le Barbie a favore di Dynamo Camp