Palle della lotteria (foto Pixabay)

Arriva in Italia la Lotteria Filantropica per finanziare il Terzo Settore

Arriva anche in Italia, per gli enti del Terzo settore, la possibilità di finanziare i propri progetti tramite il meccanismo della lotteria filantropica.

Con il decreto legge del 27 luglio 2021, pubblicato pochi giorni fa sulla Gazzetta Ufficiale, si concretizza un percorso normativo iniziato tre anni fa, quando su proposta di Fondazione Italia Sociale veniva introdotto l’istituto della Lotteria Filantropica, con la legge del 17 dicembre 2018.

La Lotteria Filantropica nasce con lo scopo di finanziare attività del Terzo settore diffuse su tutto il territorio nazionale e attive in svariati ambiti. Aziende, organizzazioni e cittadini potranno acquistare un biglietto e contribuire così allo sviluppo economico e al benessere sociale del Paese.

Il titolare del biglietto sorteggiato potrà scegliere tra i progetti proposti dall’ente che organizza la Lotteria Filantropica quale finanziare (con una percentuale del ricavato) e intitolare a suo nome. Il restante del ricavato dalla vendita dei biglietti verrà utilizzato per sostenere altri progetti promossi dall’ETS organizzatore.

Il testo, che consiste in 10 articoli, disciplina le modalità tecniche di attuazione di questa nuova forma di finanziamento, prevedendo, in particolare, le modalità di estrazione e di controllo. La vincita, come riportato nell’articolo 5 del decreto, “è costituita unicamente dal diritto di scegliere un progetto sociale, tra quelli da realizzare, cui associare il nome del vincitore, con relativo riconoscimento pubblico”.

L’articolo 2 definisce il campo di operatività indicando che “la lotteria filantropica può essere effettuata in forma singola dagli enti del Terzo settore aventi  un patrimonio netto non inferiore ad euro 500.000 ed iscritti da almeno tre anni nel Registro unico nazionale del Terzo settore”, specificando che “attraverso la lotteria filantropica gli enti del Terzo settore raccolgono fondi destinati alla realizzazione di progetti sociali, aventi ad oggetto lo svolgimento di una o più attività di interesse generale”. 

“La partecipazione alla lotteria filantropica”, riporta l’articolo 3, “avviene mediante una donazione di importo non inferiore ad euro 500“. Sarà l’Agenzia delle dogane e dei monopoli, con provvedimento del suo direttore, a definire “le misure per la regolamentazione delle operazioni di estrazione”, che dovranno avvenire, come per altri tipo di lotterie, di fronte a due rappresentanti di Adm. 

(Foto: Pixabay)

+ posts

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
UE: Grenoble incoronata Capitale Verde Europea del 2022