Think4fFood: 10.000 euro per startup, ricercatori e studenti

Legacoop lancia l’edizione post Covid dell’iniziativa

Alla ricerca di startup innovative, progetti sviluppati da giovani professionisti, da ricercatori o da studenti universitari che hanno idee innovative per la ripartenza e per lo sviluppo sostenibile della filiera cooperativa agroalimentare.
In occasione del team meeting on line dello Start Up Day dell’Università di Bologna, è stata presentata la terza edizione di Think4Food, la community che attraverso un concorso di idee mette in connessione le imprese cooperative del comparto agroalimentare con talenti under 40. Una call for ideas aperta a giovani residenti in Italia o all’estero che con i propri progetti vogliono contribuire al raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda Onu 2030

Think4Food è un progetto promosso da Legacoop Bologna, con il patrocinio dell’Università di Bologna, con il contributo della Camera di Commercio di Bologna e in collaborazione con Innovacoop, Legacoop Agroalimentare Nord Italia, Legacoop Imola e Confcooperative Bologna, Impronta Etica, Art-Er, Almacube, Fondazione FICO e Future Food Institute
La call for ideas sarà aperta fino al 30 settembre 2020
Per candidarsi è necessario compilare il modulo sulla piattaforma www.think4food.org. Una giuria di cooperatori ed esperti del settore agroalimentare selezionerà le idee da mettere in connessione con le imprese e decreterà quali premiare nelle categorie: Start Up e giovani professionisti (5.000 euro), Ricercatori (3.500 euro), Studenti (1.500 euro).

Rita Ghedini, presidente di Legacoop Bologna, in occasione della premiazione dei progetti vincitori della Call4Ideas 2019. Foto di Paolo Righi

Think4Food punta a creare un ecosistema dell’innovazione cooperativa in grado di stimolare cambiamento e innovazione nelle imprese associate a Legacoop Bologna. 
“La pandemia ha messo in moto profonde trasformazioni in tutta la filiera cooperativa agroalimentare: dalla produzione fino ai consumi, influenzando direttamente settori come la distribuzione, la ristorazione collettiva e la logistica e indirettamente anche il turismo, la cultura e l’educazione alla sostenibilità – commenta Rita Ghedini, presidente di Legacoop Bologna – Con questa nuova edizione di Think4Food vogliamo rafforzare la cooperazione tra le imprese e i giovani talenti attraverso processi di open innovation che facilitino il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda Onu 2030. Think4Food è uno strumento che mettiamo a disposizione di tutta la filiera cooperativa agroalimentare per affrontare i cambiamenti in atto e, allo stesso tempo, per sostenere le giovani generazioni che con le proprie idee possono dare un contributo determinante per la ripartenza”.